4 dicembre 2023

Startup turche: un ecosistema in crescita

di lettura

La crescita del sistema delle startup in Turchia è stata promossa dalla creazione di centri di incubazione, programmi di accelerazione e reti di angel investor.

Image

L’ecosistema è concentrato attorno a Istanbul, con altri poli principali ad Ankara e Izmir.

Nei primi cinque anni il numero di programmi di accelerazione è aumentato di quasi quattro volte (29) e gli incubatori sono aumentati di 5,5 volte (51). Dopo il 2020 diverse startup hanno prodotto storie di successo internazionale e sono emersi i primi unicorni.

La Turchia è oggi un mercato strategico per le startup che desiderano accedere in Medio Oriente e in Nord Africa.

Il settore del Gaming ha prodotto leader globali, come dimostrano le 740 startup attive e il quarto numero più alto di accordi nel 2022. Dal 2020, in Turchia sono stati fondati 320 studi, rispetto ai 968 del Regno Unito, rendendo la Turchia il paese con il secondo maggior numero di studi stabiliti in Europa. L’ecosistema del gioco nazionale dispone di 13 centri di incubazione specifici, 21 acceleratori specifici, due cluster e due unicorni.

Gaming Investments (Angel & VC)

Game Investment Turkey

Molto vivace anche la scena Fintech, con oltre 665 startup attive che prosperano grazie a normative guidate dall’innovazione. Storie di successo come Peak Games e Dream Games evidenziano il potenziale per valutazioni ed exit di alto valore, consolidando lo status della Turchia quale ambiente dinamico e ricco di opportunità.

Fintech Deals (Angel & VC)

Fintech Turkey

La “Strategia nazionale sull'intelligenza artificiale” mira a rafforzare il settore, puntando a 50.000 posti di lavoro entro il 2025.

Sostegni all’innovazione

Il governo turco dal 2012 sostiene diverse iniziative, tra cui programmi di tutoraggio, acceleratori, reti di “angel investor”, programmi di internazionalizzazione, fondi di venture capital e piattaforme di crowdfunding.

I programmi “BiGG” di TÜBİTAK e KOSGEB offrono sovvenzioni alle startup nella fase iniziale, promuovono l’innovazione e la crescita.

Diversi fondi soddisfano le esigenze di investimento delle startup come i “fondi di fondi” (Istanbul Venture Capital Initiative, Turkish Growth and Innovation Fund).

Il programma “Turcorn 100” supporta le startup tecnologiche che hanno attraversato con successo le fasi iniziali e mostrano un elevato potenziale di crescita. Attraverso programmi di accelerazione e incontri con gli investitori facilita l’ingresso nei mercati globali.

Esistono molti programmi di sostegno alle donne, come il “Programma di sostegno alle donne imprenditrici” ideato e implementato da KOSGEB. Nel 2021, il 14% dei 294 investimenti in Turchia sono stati effettuati in realtà costituite o partecipate da donne, e nel 2022 sono saliti al 25%

Strumenti di incentivazione

  • Esenzione dalle imposte I profitti derivanti da attività di Ricerca, sviluppo e progettazione sono esenti dalle imposte sul reddito e sulle società.
  • Ritenuta fiscale sul reddito Le attività di Ricerca, sviluppo e progettazione e il10% del personale di supporto impiegato sono esentasse.
  • Esenzione IVA I prodotti acquistati per il progetto e la vendita delle applicazioni software sono esenti da IVA
  • Esenzione dai dazi doganali Esenzione dai dazi doganali per i prodotti importati.

Venture capital e microfondi

Relativamente al Venture Capital, importanti realtà internazionali come YC, 500 Global, Plug and Play Tech Center, Techstars e Naspers hanno investito in startup turche. 500 Global gestisce un fondo sussidiario turco noto come 500 Istanbul, che è una delle principali realtà locali di VC.

Nel 2022, gli investitori stranieri hanno contribuito per circa un quinto delle operazioni. Accel, Balderton Capital, Ceecat Capital, EBRD, Hummingbird, Felix Capital, Goodwater Capital, Goldman Sachs, Index Ventures, Qatar Investment Authority, Sequoia Capital, Startup Wise Guys, Tiger Global e Wamda Capital sono impegnati in investimenti nelle startup turche.

La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo ha effettuato un significativo investimento in equity (5 milioni di Euro) nel “500 Startups Istanbul Fund II”, concentrandosi su aziende tecnologiche in fase iniziale in Turchia e nell’Europa centrale e orientale. Sia 212 che Revo Capital Ventures vantano unicorni nei loro portafogli di investimento.

A cura di: Invest in Türkiye

Analisi di mercato
Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
27 febbraio 2024 Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
Agenzia ICE ha pubblicato un documento che analizza l’evoluzione delle quote di mercato dell’Italia, rispetto ai principali competitor europei, dal 2010 al 2022.
Export italiano dicembre 2023
19 febbraio 2024 Export italiano dicembre 2023
Nel 2023 il valore dell’export italiano è rimasto stazionario rispetto all’anno precedente. L’aumento dei valori medi unitari (+5,3%) è stato pienamente compensato da una riduzione, superiore alle attese dei volumi (-5,1%).
Previsioni export italiano di servizi
19 febbraio 2024 Previsioni export italiano di servizi
Secondo il “Focus on” di SACE, nel 2023 l’export italiano di servizi è cresciuto dell’11,2% a € 135 miliardi; per il 2024 è atteso un incremento del 4,6%.
Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
17 febbraio 2024 Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
Negli ultimi dieci anni, l’industria turca dell’Aerospazio e della Difesa è passata dal semplice approvvigionamento alla progettazione e alla produzione.
Previsioni della Commissione europea inverno 2024
16 febbraio 2024 Previsioni della Commissione europea inverno 2024
Secondo la Commissione europea, l'attività economica è cresciuta solo dello 0,5% nel 2023, sia nell'UE che nella zona euro. Le prospettive per il 2024 sono riviste al ribasso allo 0,9% nell'UE e allo 0,8% nell'area dell'euro.
Ismea: export prodotti lattiero caseari
7 febbraio 2024 Ismea: export prodotti lattiero caseari
Nel periodo gennaio - settembre 2023, le esportazioni di formaggi e latticini italiani sono cresciute del 13,7% in valore e poco meno del 5% in volume, trainate dal mercato tedesco (+10% in volume) e dai freschi (+17% in valore).
Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
2 febbraio 2024 Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
Area Studi Mediobanca ha pubblicato un report sul settore calzaturiero che, dopo un biennio di crescita a doppia cifra, chiude il 2023 al +2%.
Italia leader nell’industria della pasta
25 gennaio 2024 Italia leader nell’industria della pasta
Secondo un’analisi dell’Area Studi Mediobanca, l’Italia è prima al mondo per produzione di pasta con 3,7 mln di tonnellate (pari al 22,3% del totale).
Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
23 gennaio 2024 Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
Alla fine del 2023 l’attività economica mondiale si è ulteriormente indebolita. La produzione manifatturiera ha continuato a ristagnare e la dinamica dei servizi ha perso vigore.
Export italiano novembre 2023
16 gennaio 2024 Export italiano novembre 2023
Tra gennaio e novembre 2023, l’export italiano in valore è aumentato dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.