19 aprile 2023

Settore orafo: esportazioni record nel 2021

di lettura

Le esportazioni hanno toccato nel 2021 il record storico di € 8,5 miliardi per oreficeria e bigiotteria e di 7,5 miliardi per i soli gioielli in oro, grazie agli ottimi risultati conseguiti su tutti i mercati, in particolare negli Stati Uniti.

 

Image

Intesa Sanpaolo e Il Club degli Orafi hanno realizzato un’inchiesta sui risultati quantitativi del settore orafo per evidenziare le attese, le principali difficoltà e le strategie delle imprese attive nella produzione e nella distribuzione.

Grazie al rimbalzo del 2021 il settore orafo ha recuperato i livelli pre-Covid e sta affrontando con buona reattività le sfide della guerra in Ucraina.

Gli intervistati hanno confermato gli ottimi risultati del 2021: quasi il 60% non ha subìto cali del fatturato nel 2020 o li ha già completamente recuperati nel 2021.

L’indice di fatturato ISTAT mostra una crescita dell’oreficeria e bigiotteria di oltre il 50% nel 2021, che porta i livelli del 17% al di sopra di quelli del 2019, un dato nettamente superiore alla media manifatturiera (+9%) e soprattutto agli altri comparti della moda che ancora soffrono un gap nei confronti del pre-pandemia.

Cruciale per il recupero del settore le esportazioni che hanno toccato il record storico di € 8,5 miliardi per oreficeria e bigiotteria e di 7,5 miliardi per i soli gioielli in oro, grazie agli ottimi risultati conseguiti su tutti i mercati, in particolare gli Stati Uniti che rafforzano il proprio ruolo di primo sbocco. Seguono Emirati Arabi Uniti, Svizzera, Francia, Irlanda, Turchia. Hong Kong, Sudafrica e Germania.

Nel 2021 le esportazioni italiane di gioielli verso Russia e Ucraina sono state pari a €36 milioni (25 milioni verso la Russia e 11 verso l’Ucraina); rispetto al totale delle esportazioni italiane presentano un peso dello 0,5%.

Esportazioni oreficeria italiana per mercati (milioni di € e variazione %)

Export settore orafo italiano

Esportazioni oreficeria principali distretti produttivi (milioni di € e variazione %)

Export distretti orafi

Il 78% degli intervistati, dopo l’avvio della guerra in Ucraina, teme un incremento dei prezzi delle materie prime. Il prezzo dell’oro è atteso rimanere su livelli elevati, sopra i 1900 $/oncia anche nel prossimo biennio.

Significativa la capacità di reazione: 30% delle imprese dichiara di stare pensando a modifiche organizzative in seguito al conflitto, in particolare attraverso una revisione dei canali di approvvigionamento, ma anche dei listini e dei canali di vendita. Più di un’impresa su quattro segnala difficoltà nel reperire manodopera qualificata.

Il 60% degli intervistati dichiara di aver aumentato i propri investimenti nell’ultimo biennio, nonostante la pandemia, con una particolare attenzione nei confronti della formazione e del capitale umano. Seguono la digitalizzazione della fase produttiva, la Ricerca e Sviluppo e la valorizzazione del marchio.

L’indagine condotta a gennaio 2022 ha coinvolto le imprese associate al Club degli Orafi attive sia nella produzione, sia nella distribuzione.

Fonte: Intesa Sanpaolo

Analisi di mercato
Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
27 febbraio 2024 Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
Agenzia ICE ha pubblicato un documento che analizza l’evoluzione delle quote di mercato dell’Italia, rispetto ai principali competitor europei, dal 2010 al 2022.
Export italiano dicembre 2023
19 febbraio 2024 Export italiano dicembre 2023
Nel 2023 il valore dell’export italiano è rimasto stazionario rispetto all’anno precedente. L’aumento dei valori medi unitari (+5,3%) è stato pienamente compensato da una riduzione, superiore alle attese dei volumi (-5,1%).
Previsioni export italiano di servizi
19 febbraio 2024 Previsioni export italiano di servizi
Secondo il “Focus on” di SACE, nel 2023 l’export italiano di servizi è cresciuto dell’11,2% a € 135 miliardi; per il 2024 è atteso un incremento del 4,6%.
Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
17 febbraio 2024 Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
Negli ultimi dieci anni, l’industria turca dell’Aerospazio e della Difesa è passata dal semplice approvvigionamento alla progettazione e alla produzione.
Previsioni della Commissione europea inverno 2024
16 febbraio 2024 Previsioni della Commissione europea inverno 2024
Secondo la Commissione europea, l'attività economica è cresciuta solo dello 0,5% nel 2023, sia nell'UE che nella zona euro. Le prospettive per il 2024 sono riviste al ribasso allo 0,9% nell'UE e allo 0,8% nell'area dell'euro.
Ismea: export prodotti lattiero caseari
7 febbraio 2024 Ismea: export prodotti lattiero caseari
Nel periodo gennaio - settembre 2023, le esportazioni di formaggi e latticini italiani sono cresciute del 13,7% in valore e poco meno del 5% in volume, trainate dal mercato tedesco (+10% in volume) e dai freschi (+17% in valore).
Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
2 febbraio 2024 Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
Area Studi Mediobanca ha pubblicato un report sul settore calzaturiero che, dopo un biennio di crescita a doppia cifra, chiude il 2023 al +2%.
Italia leader nell’industria della pasta
25 gennaio 2024 Italia leader nell’industria della pasta
Secondo un’analisi dell’Area Studi Mediobanca, l’Italia è prima al mondo per produzione di pasta con 3,7 mln di tonnellate (pari al 22,3% del totale).
Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
23 gennaio 2024 Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
Alla fine del 2023 l’attività economica mondiale si è ulteriormente indebolita. La produzione manifatturiera ha continuato a ristagnare e la dinamica dei servizi ha perso vigore.
Export italiano novembre 2023
16 gennaio 2024 Export italiano novembre 2023
Tra gennaio e novembre 2023, l’export italiano in valore è aumentato dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.