29 marzo 2018

Meccanica Strumentale: nel 2017 vola l'import tedesco

di lettura

Il commercio mondiale di Macchine e impianti per i processi industriali ha registrato a consuntivo 2017 un nuovo punto di massimo nei valori in euro (260 miliardi di euro), con una crescita del 6.5% rispetto all'anno precedente, secondo le pre-stime formulate da StudiaBo nell'ambito del Sistema Informativo Ulisse.

Image

Il mercato tedesco si è confermato al primo posto della classifica europea dei principali importatori di prodotti di questa industria. In particolare, lo scorso anno le importazioni tedesche di Macchine e impianti per i processi industriali hanno registrato un nuovo punto di massimo (pari a 10.7 miliardi di euro), in crescita di quasi 8 punti percentuali rispetto al 2016.

Le importazioni tedesche di meccanica strumentale  sui segmenti premium-price

Le opportunità del mercato tedesco legate ai segmenti “premium-price” appaiono particolarmente rilevanti. L'import tedesco di Macchine e impianti per i processi industriali di fascia Alta di prezzo è aumentato nel 2017 di oltre 100 milioni di euro; quello di fascia Medio-Alta di prezzo di quasi 300 milioni di euro.

L'incidenza delle due fasce di prezzo sul totale delle importazioni tedesche è superiore al 60% in quasi tutti i principali settori del comparto. In particolare, Macchine per imballaggio, Macchine per cartiere, Macchine tessili e Macchine per la stampa ed editoria esprimono una incidenza delle importazioni delle fasce Alta e Medio-Alta di prezzo prossima o superiore al 70 per cento.

Le vendite italiane premium-price” verso il mercato tedesco esprimono i valori più elevati nei settori delle Macchine utensili per metalli (162 milioni di euro riconducibili alle fasce Alta e Medio-Alta di prezzo) e, soprattutto, delle Macchine per l'imballaggio (dove, con 156 milioni di euro, l'Italia detiene una quota del 31 per cento delle importazioni premium-price del mercato tedesco).

Da segnalare, inoltre, una quota particolarmente elevata delle vendite italiane sui segmenti “premium-price” nei settori delle Macchine per la lavorazione dei metalli (24.5% nel 2017, corrispondente a 87 milioni di euro) e delle Macchine utensili per materiali duri (24.7%, corrispondente a 68 milioni di euro).
Non ultimo, si rilevano quote prossime o anche superiori al 10 per cento per le vendite premium-price di Macchine per estrusione (9.3%, corrispondente a 47 milioni di euro), Macchine tessili (9.2%, per complessivi 27 milioni di euro)  di Macchine per stampa ed editoria (11.4%, per 14 milioni di euro di controvalore).

Importazioni tedesche di fascia Alta e Medio-Alta di prezzo nel 2017
 Da ItaliaDa Totale ConcorrentiQuota ItaliaIncidenza su Totale Flussi
Milioni di Euro% a prezzi correnti
Macchine utensili per metalli1622.2687,166,9
Macchine per l'imballaggio15650331,073,5
Macchine per lavorazione dei metalli8735624,568,5
Macchine utensili per materiali duri6827424,752,7
Macchine per estrusione475079,366,9
Macchine per cartiere3925115,780,3
Macchine alimentari286474,365,4
Macchine tessili272959,269,7
Macchine per la stampa ed editoria1412111,469,2
Altre macchine per impieghi sociali141.4271,058,6
Fonte: Sistema Informativo Ulisse

Annalisa Vignoli

Tag dell'informativa

Analisi di mercato
Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
27 febbraio 2024 Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
Agenzia ICE ha pubblicato un documento che analizza l’evoluzione delle quote di mercato dell’Italia, rispetto ai principali competitor europei, dal 2010 al 2022.
Export italiano dicembre 2023
19 febbraio 2024 Export italiano dicembre 2023
Nel 2023 il valore dell’export italiano è rimasto stazionario rispetto all’anno precedente. L’aumento dei valori medi unitari (+5,3%) è stato pienamente compensato da una riduzione, superiore alle attese dei volumi (-5,1%).
Previsioni export italiano di servizi
19 febbraio 2024 Previsioni export italiano di servizi
Secondo il “Focus on” di SACE, nel 2023 l’export italiano di servizi è cresciuto dell’11,2% a € 135 miliardi; per il 2024 è atteso un incremento del 4,6%.
Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
17 febbraio 2024 Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
Negli ultimi dieci anni, l’industria turca dell’Aerospazio e della Difesa è passata dal semplice approvvigionamento alla progettazione e alla produzione.
Previsioni della Commissione europea inverno 2024
16 febbraio 2024 Previsioni della Commissione europea inverno 2024
Secondo la Commissione europea, l'attività economica è cresciuta solo dello 0,5% nel 2023, sia nell'UE che nella zona euro. Le prospettive per il 2024 sono riviste al ribasso allo 0,9% nell'UE e allo 0,8% nell'area dell'euro.
Ismea: export prodotti lattiero caseari
7 febbraio 2024 Ismea: export prodotti lattiero caseari
Nel periodo gennaio - settembre 2023, le esportazioni di formaggi e latticini italiani sono cresciute del 13,7% in valore e poco meno del 5% in volume, trainate dal mercato tedesco (+10% in volume) e dai freschi (+17% in valore).
Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
2 febbraio 2024 Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
Area Studi Mediobanca ha pubblicato un report sul settore calzaturiero che, dopo un biennio di crescita a doppia cifra, chiude il 2023 al +2%.
Italia leader nell’industria della pasta
25 gennaio 2024 Italia leader nell’industria della pasta
Secondo un’analisi dell’Area Studi Mediobanca, l’Italia è prima al mondo per produzione di pasta con 3,7 mln di tonnellate (pari al 22,3% del totale).
Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
23 gennaio 2024 Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
Alla fine del 2023 l’attività economica mondiale si è ulteriormente indebolita. La produzione manifatturiera ha continuato a ristagnare e la dinamica dei servizi ha perso vigore.
Export italiano novembre 2023
16 gennaio 2024 Export italiano novembre 2023
Tra gennaio e novembre 2023, l’export italiano in valore è aumentato dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.