9 gennaio 2023

La Croazia entra nell’Area dell’euro

di lettura

Il 1° gennaio 2023 la Croazia ha adottato la moneta unica ed è diventata il 20° membro dell’area dell’euro.

Image

Il 12 luglio 2022 il Consiglio dell’Unione europea ha formalmente approvato l’adesione della Croazia all’area dell’euro fissando a 7,53450 per euro il tasso di conversione della kuna croata.

La Croazia ha una popolazione di circa 4 milioni di abitanti, il PIL rappresenta circa lo 0,5 per cento di quello dell’area dell’euro che è il suo principale partner commerciale e finanziario.

Dopo l’adesione all’UE nel 2013, la Croazia ha compiuto progressi significativi nel far fronte agli squilibri macroeconomici e nel realizzare una convergenza verso l’area dell’euro. Il suo PIL pro capite, pari a circa il 55 per cento della media dell’area dell’euro nel 2012 (poco prima dell’adesione), ha raggiunto poco più del 70 per cento nel 2022.

Data la già profonda integrazione della Croazia nell’area dell’euro, l’adozione della moneta unica apporterà notevoli benefici:

  • eliminazione del rischio di cambio nei confronti dell’euro (vulnerabilità dell’economia croata)
  • impatto positivo sul commercio estero, sul turismo e sugli investimenti, dovuto ai minori costi di transazione e alla maggiore trasparenza e comparabilità dei prezzi
  • minori costi di indebitamento per l’economia, grazie al saldo ancoraggio delle aspettative di inflazione e alla riduzione dei costi regolamentari.

Eventuali costi e rischi associati all’adozione dell’euro, come i costi legati al passaggio alla nuova moneta o il rischio di incrementi ingiustificati dei prezzi, per contrastare i quali le autorità croate hanno applicato diverse misure, dovrebbero essere relativamente contenuti.

Nel 2021 l’economia ha registrato una crescita pari al 13,1 per cento, sulla scia di una positiva stagione turistica e della vigorosa dinamica dei consumi privati e degli investimenti.

Nel 2022 l’economia della Croazia si è confermata come una di quelle in più rapida crescita fra gli Stati membri dell’UE, grazie ai perduranti risultati positivi del settore del turismo e alla relativamente limitata diretta esposizione commerciale e finanziaria nei confronti della Russia.

Analisi di mercato
Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
27 febbraio 2024 Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
Agenzia ICE ha pubblicato un documento che analizza l’evoluzione delle quote di mercato dell’Italia, rispetto ai principali competitor europei, dal 2010 al 2022.
Export italiano dicembre 2023
19 febbraio 2024 Export italiano dicembre 2023
Nel 2023 il valore dell’export italiano è rimasto stazionario rispetto all’anno precedente. L’aumento dei valori medi unitari (+5,3%) è stato pienamente compensato da una riduzione, superiore alle attese dei volumi (-5,1%).
Previsioni export italiano di servizi
19 febbraio 2024 Previsioni export italiano di servizi
Secondo il “Focus on” di SACE, nel 2023 l’export italiano di servizi è cresciuto dell’11,2% a € 135 miliardi; per il 2024 è atteso un incremento del 4,6%.
Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
17 febbraio 2024 Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
Negli ultimi dieci anni, l’industria turca dell’Aerospazio e della Difesa è passata dal semplice approvvigionamento alla progettazione e alla produzione.
Previsioni della Commissione europea inverno 2024
16 febbraio 2024 Previsioni della Commissione europea inverno 2024
Secondo la Commissione europea, l'attività economica è cresciuta solo dello 0,5% nel 2023, sia nell'UE che nella zona euro. Le prospettive per il 2024 sono riviste al ribasso allo 0,9% nell'UE e allo 0,8% nell'area dell'euro.
Ismea: export prodotti lattiero caseari
7 febbraio 2024 Ismea: export prodotti lattiero caseari
Nel periodo gennaio - settembre 2023, le esportazioni di formaggi e latticini italiani sono cresciute del 13,7% in valore e poco meno del 5% in volume, trainate dal mercato tedesco (+10% in volume) e dai freschi (+17% in valore).
Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
2 febbraio 2024 Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
Area Studi Mediobanca ha pubblicato un report sul settore calzaturiero che, dopo un biennio di crescita a doppia cifra, chiude il 2023 al +2%.
Italia leader nell’industria della pasta
25 gennaio 2024 Italia leader nell’industria della pasta
Secondo un’analisi dell’Area Studi Mediobanca, l’Italia è prima al mondo per produzione di pasta con 3,7 mln di tonnellate (pari al 22,3% del totale).
Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
23 gennaio 2024 Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
Alla fine del 2023 l’attività economica mondiale si è ulteriormente indebolita. La produzione manifatturiera ha continuato a ristagnare e la dinamica dei servizi ha perso vigore.
Export italiano novembre 2023
16 gennaio 2024 Export italiano novembre 2023
Tra gennaio e novembre 2023, l’export italiano in valore è aumentato dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.