9 maggio 2022

La cosmetica in Lombardia

di lettura

Assolombarda e Cosmetica Italia hanno pubblicato dati aggiornati sul settore cosmetico lombardo e sulle principali destinazioni del made in Italy.

Image

Nella cosmetica si annoverano numerosi beni di consumo (prodotti per capelli, viso, mani, corpo) orientati alla clientela femminile, a quella maschile e ai bambini, in un ampio spettro di offerta dalla profumeria all’igiene.

La pandemia ha colpito duramente il comparto cosmetico in Lombardia (a fine 2020 il fatturato è crollato del -10,6%, passando da oltre 8 miliardi di euro nel 2019 a 7,2 miliardi di euro. Su questa contrazione pesa il crollo delle vendite all’estero: -13,3% la variazione annua (in valore dai 3,7 miliardi di euro nel 2019 ai 3,2 miliardi nel 2020).

Il settore ha saputo reagire alla crisi. Alcune imprese si sono riconvertite, mettendo a disposizione prodotti idroalcolici per il contenimento dei contagi, altre hanno messo in atto strategie di investimento in innovazione e di rafforzamento dei servizi al consumatore.

La Lombardia è la regione con la più alta densità di imprese cosmetiche: qui infatti si concentra più della metà delle imprese cosmetiche presenti sul territorio nazionale (55,1%), seguita a distanza da Emilia-Romagna (10,9%), Veneto (6,8%), Toscana (5,5%) e Piemonte (5,1%).

La Lombardia è leader in termini di fatturato interno (circa il 61%). Il 44% del fatturato totale delle imprese cosmetiche lombarde proviene dalle vendite estere (rispetto al 39% a livello nazionale).

Il fatturato globale del settore cosmetico lombardo nel 2021 ha superato i 7,9 miliardi, con una crescita del 10,5% rispetto al 2020. A trainare la performance sui mercati esteri l’export che cresce del 14,1% nel 2021 a 3,7 miliardi di euro. Secondo le ultime previsioni, dovremo aspettare la fine del 2022 per un recupero completo dei livelli pre pandemici.

La crescita attesa per il 2022 è del +3,1% in termini di fatturato totale (8,2 miliardi di euro). Il recupero si stima essere più robusto sulla domanda estera (+3,4%) rispetto a quella interna (+2,9%).

Per quanto riguarda i principali mercati di destinazione dell’export cosmetico, il dato è disponibile al 2021 e solo a livello nazionale: tuttavia, alla luce dell’incidenza della Lombardia sull’export italiano, la graduatoria nazionale può essere considerata una buona approssimazione del dato regionale.

Top 10 Paesi di destinazione esportazioni settore cosmetico italiano 2021 (valori in milioni di euro e variazioni %)

Top 10 mercati export cosmetica

A livello nazionale la top ten dei principali mercati esteri rappresenta più del 63% dell’ammontare complessivo dell’export del settore. I primi mercati esteri di destinazione che da soli rappresentano il 33% del dato nazionale sono:

  1. Francia (553 milioni di euro)
  2. Stati Uniti (528 milioni di euro)
  3. Germania (498 milioni di euro).

Fonte: Assolombarda

 

Analisi di mercato
Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
27 febbraio 2024 Trend quote export di Italia, Germania, Francia e Spagna
Agenzia ICE ha pubblicato un documento che analizza l’evoluzione delle quote di mercato dell’Italia, rispetto ai principali competitor europei, dal 2010 al 2022.
Export italiano dicembre 2023
19 febbraio 2024 Export italiano dicembre 2023
Nel 2023 il valore dell’export italiano è rimasto stazionario rispetto all’anno precedente. L’aumento dei valori medi unitari (+5,3%) è stato pienamente compensato da una riduzione, superiore alle attese dei volumi (-5,1%).
Previsioni export italiano di servizi
19 febbraio 2024 Previsioni export italiano di servizi
Secondo il “Focus on” di SACE, nel 2023 l’export italiano di servizi è cresciuto dell’11,2% a € 135 miliardi; per il 2024 è atteso un incremento del 4,6%.
Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
17 febbraio 2024 Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
Negli ultimi dieci anni, l’industria turca dell’Aerospazio e della Difesa è passata dal semplice approvvigionamento alla progettazione e alla produzione.
Previsioni della Commissione europea inverno 2024
16 febbraio 2024 Previsioni della Commissione europea inverno 2024
Secondo la Commissione europea, l'attività economica è cresciuta solo dello 0,5% nel 2023, sia nell'UE che nella zona euro. Le prospettive per il 2024 sono riviste al ribasso allo 0,9% nell'UE e allo 0,8% nell'area dell'euro.
Ismea: export prodotti lattiero caseari
7 febbraio 2024 Ismea: export prodotti lattiero caseari
Nel periodo gennaio - settembre 2023, le esportazioni di formaggi e latticini italiani sono cresciute del 13,7% in valore e poco meno del 5% in volume, trainate dal mercato tedesco (+10% in volume) e dai freschi (+17% in valore).
Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
2 febbraio 2024 Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
Area Studi Mediobanca ha pubblicato un report sul settore calzaturiero che, dopo un biennio di crescita a doppia cifra, chiude il 2023 al +2%.
Italia leader nell’industria della pasta
25 gennaio 2024 Italia leader nell’industria della pasta
Secondo un’analisi dell’Area Studi Mediobanca, l’Italia è prima al mondo per produzione di pasta con 3,7 mln di tonnellate (pari al 22,3% del totale).
Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
23 gennaio 2024 Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
Alla fine del 2023 l’attività economica mondiale si è ulteriormente indebolita. La produzione manifatturiera ha continuato a ristagnare e la dinamica dei servizi ha perso vigore.
Export italiano novembre 2023
16 gennaio 2024 Export italiano novembre 2023
Tra gennaio e novembre 2023, l’export italiano in valore è aumentato dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.