25 marzo 2024

Export prodotti cosmetici nel 2023

di lettura

Centro Studi di Cosmetica Italia ha presentato al Cosmoprof Worldwide Bologna 2024 i dati congiunturali e l’andamento dell'export del settore cosmetico nazionale.

Export prodotti cosmetici nel 2023

Pur in presenza di condizioni sfavorevoli per la crescita economica (rincari delle materie prime, tassi di interesse alti, instabilità geopolitica) si conferma la natura anelastica dei prodotti cosmetici entrati ormai nelle abitudini quotidiane dei consumatori.

Nel 2023, secondo i dati preconsuntivi, il fatturato totale del settore cosmetico italiano ha raggiunto i 15,1 miliardi di euro (+13,8% rispetto al 2022). Secondo  le previsioni nel 2024 il fatturato dovrebbe oltrepassare i 16,6 miliardi di euro (+9,8% sul 2023).

Positivo anche l’andamento dei consumi nel mercato nazionale che, nel 2023, superano i 12,5 miliardi (+9,4% sul 2022).

Export Italia

Nel 2023 le esportazioni di prodotti cosmetici hanno superato i 7 miliardi di euro, quadruplicando il proprio valore rispetto a vent’anni fa. Il peso delle esportazioni sul totale del fatturato, negli ultimi 20 anni, è raddoppiato e oggi  rappresenta il 46% della produzione.

L’incremento dell’export (+20,2% rispetto a quello del 2022) ha permesso al settore cosmetico di distinguersi dagli altri comparti manifatturieri per il maggior tasso di crescita. Questa performance è da attribuire al costante investimento in innovazione, alla qualità dell’offerta, agli elevati standard di sicurezza, alla formazione del personale e alla creatività italiana. Le stime di crescita dell’export a breve termine confermano la competitività dell'offerta italiana e portano a proiezioni del +12% a fine 2024.

Secondo il presidente di Cosmetica Italia, Benedetto Lavino: “L’export ha dato un importante contributo alla crescita del fatturato dell’industria cosmetica nazionale durante le congiunture più complesse degli ultimi anni, la crisi finanziaria e la pandemia.

Principali destinazioni 

L’andamento delle esportazioni tra le prime dieci destinazioni vede in testa gli Stati Uniti, seguiti da Francia e Germania che concentrano oltre 2,3 miliardi di export cosmetico.

  • Stati Uniti 962,2 milioni di euro (+31,8% rispetto al 2022)
  • Francia 703,7 milioni di euro (+12,6%)
  • Germania 700,3 milioni di euro (+32,2%)
  • Spagna 423,9 milioni di euro (+24,8%)
  • Regno Unito 372,2 milioni di euro (+19,8%)
  • Polonia 307,4 milioni di euro (+20,5%)
  • Emirati Arabi Uniti 254,8 milioni di euro (+12,9%)
  • Hong Kong 250,4 milioni di euro (+11,2%)
  • Paesi Bassi 249,5 milioni di euro  (-6,6%)
  • Russia 183,3 (+48,1%)

Entrando nel merito delle famiglie di prodotto, emerge l’importante crescita della profumeria alcolica (+36,5%) che rappresenta la prima famiglia di prodotto esportata per peso a valore. Segue la cura pelle, con un +21,1% rispetto al 2022. Le prime due famiglie concentrano oltre metà del totale export cosmetico italiano con più di 3,6 miliardi di euro. Seguono, per dinamiche di crescita, i prodotti per il trucco che, con 1,1 miliardi di euro, crescono del 16%.

Canali distributivi

  • La grande distribuzione resta il canale con la quota più consistente dei consumi interni (oltre 5,2 miliardi di euro).
  • La profumeria (+14,2%) è il secondo canale distributivo per acquisti cosmetici in Italia.
  • L’e-commerce (+12,5%) si conferma un canale di acquisto radicato nelle scelte dei consumatori. Con un valore superiore a 1.100 milioni di euro, le vendite online rappresentano il quarto canale di scelta dei cosmetici in Italia. Le previsioni al 2024 confermano le crescite a doppia cifra, nella logica di strategie di integrazione dei brand tra online e offline.
  • L’erboristeria (+12%) segna il recupero dei propri valori pre pandemia. La farmacia consolida dinamiche già in atto (+7,5%), mentre le vendite dirette (+1,1%), sia a domicilio sia per corrispondenza, risentono dello spostamento della domanda verso forme distributive più innovative.
  • Positivi anche i segnali che arrivano dai canali professionali, acconciatura ed estetica, che crescono rispettivamente del 5% e del 5,3%.

Nuovi orientamenti di acquisto dei consumatori italiani

La ritualità del consumo di cosmetici, accompagnata a nuovi modelli di esperienzialità nei punti vendita, migliora l’ingaggio del consumatore nei confronti dei brand.

L’analisi dei consumi cosmetici per categorie prodotto nel 2023, confrontato col periodo pre Covid, registra le ottime performance dei prodotti per il trucco viso (+20%) e labbra (+14,6%). I fenomeni più evidenti riguardano i correttori per guance, fard e terre (+31,2% rispetto al 2022) e le ciprie (+22,2%).

I prodotti per la cura viso (16,4%), la cura corpo (15,1%) e la profumeria alcolica (14%) restano trainanti in termini di peso sul totale degli acquisti nei canali tradizionali.

I prodotti per l’igiene corpo, invece, ridimensionano la forte crescita registrata in precedenza, e i prodotti per la cura dei capelli vedono un ritorno verso i canali professionali.

Fonte: Cosmetica Italia

Analisi di mercato
Buone prospettive per l’export di vino italiano
15 aprile 2024 Buone prospettive per l’export di vino italiano
Nel 2023 le esportazioni enologiche italiane, che rappresentano più del 20% dell’export totale del settore alimentari e bevande, hanno raggiunto € 7,8 miliardi (in leggera flessione rispetto al 2022).
Proiezioni per l’economia italiana 2024 – 2026
11 aprile 2024 Proiezioni per l’economia italiana 2024 – 2026
Secondo le proiezioni macroeconomiche elaborate dalla Banca d’Italia, il PIL nazionale aumenterebbe dello 0,6% nel 2024, dell’1% nel 2025 e dell’1,2% nel 2026.
Bilancia agroalimentare italiana 2023
8 aprile 2024 Bilancia agroalimentare italiana 2023
Nel 2023 le esportazioni italiane di prodotti agroalimentari hanno registrato una crescita del 5,7% rispetto al 2022, raggiungendo i 64 miliardi di euro (prodotti trasformati 55,3 miliardi, prodotti agricoli 8,8 miliardi).
Istat: Rapporto sulla competitività dei settori produttivi 2024
2 aprile 2024 Istat: Rapporto sulla competitività dei settori produttivi 2024
Il XII Rapporto sulla competitività dei settori produttivi analizza gli shock che dal 2020 hanno colpito l’economia italiana e valuta le conseguenze sulla performance del sistema e sui comportamenti d’impresa.
Export prodotti cosmetici nel 2023
25 marzo 2024 Export prodotti cosmetici nel 2023
Centro Studi di Cosmetica Italia ha presentato al Cosmoprof Worldwide Bologna 2024 i dati congiunturali e l’andamento dell'export del settore cosmetico nazionale.
Geografia produttiva delle rinnovabili in Italia 2024
21 marzo 2024 Geografia produttiva delle rinnovabili in Italia 2024
Fondazione Symbola racconta il futuro delle energie rinnovabili da qui al 2030 e aggiorna la geografia delle imprese attive nelle filiere del fotovoltaico, eolico, idroelettrico, geotermico e bioenergie.
Export italiano gennaio 2024
20 marzo 2024 Export italiano gennaio 2024
A gennaio il valore dell’export italiano è rimasto pressoché stabile su base annua (-0,2%). L’incremento dei valori medi unitari (+1,7%) è stato compensato da una simile riduzione del dato in volume (-1,8%).
Where to Export Map 2024
15 marzo 2024 Where to Export Map 2024
SACE ha pubblicato un aggiornamento, dedicato alle imprese che guardano alle opportunità provenienti dai mercati esteri, che analizza come si sta muovendo la domanda mondiale.
Mercato globale dei beni di lusso 2024
14 marzo 2024 Mercato globale dei beni di lusso 2024
Secondo il report di RetailX “Global Luxury” nel 2023 il mercato mondiale dei beni di lusso ha raggiunto i 354,81 miliardi di dollari (erano 312,63 nel 2022).
Esportazioni delle regioni italiane 2023
12 marzo 2024 Esportazioni delle regioni italiane 2023
Nel 2023, rispetto all’anno precedente, l’export nazionale in valore risulta stazionario e riflette dinamiche territoriali molto differenziate.