12 giugno 2013

Dubai Airport Freezone: 27 le imprese italiane già insediate

di lettura

L'export italiano negli Emirati Arabi nel 2012 ha toccato i 5,5 miliardi di euro. Tra le imprese italiane insediate nella Dubai Airport Freezone anche Luxottica, Ariston e Guzzini.

Image

La presenza italiana negli Emirati Arabi Uniti si sta rafforzando: nel 2012 le nostre esportazioni sono cresciute del 16,7% rispetto al 2011 (dati Ambasciata Italiana ad Abu Dhabi).

Situata al crocevia tra Europa, Asia e Africa, la Dubai Airport Freezone (DAFZA), nata con l’obiettivo di favorire gli scambi commerciali internazionali, è un’interessante porta d’accesso per i mercati del Medio Oriente. Le realtà europee attualmente rappresentano il 31% di tutte le aziende presenti nella Dubai Airport Freezone; di queste, 27 sono italiane.

Luxottica, Montegrappa, Ariston, Frey Wille, Guzzini, tanto per citarne alcune, hanno scelto di sfruttare questo punto d’appoggio strategico vicino a Dubai, e di beneficiare dell’esenzione fiscale prevista dalla Dubai Airport Freezone che non pone alcuna restrizione all’ingresso di aziende a capitale straniero.

La Dubai Airport Freezone sta ulteriormente ampliando le strutture (70.000 metri quadri di nuove costruzioni) e migliorando i servizi a disposizione degli operatori stranieri:

  • in cantiere un esclusivo centro direzionale di sette piani che ospiterà gli uffici di società internazionali e di numerose istituzioni governative partner della Freezone con un’area comune con ristoranti e servizi di prossimità
  • la centrale tecnologica a servizio del complesso verrà potenziata del 40% per far fronte alle nuove esigenze energetiche.

I primati della Dubai Airport Freezone

Nel 2012 la Dubai Airport Freezone è stata definita Prima Freezone del mondo dal Foreign Direct Investment (fDi), in crescita rispetto al secondo posto del 2011.

Altri riconoscimenti recentemente ottenuti dall’fDi includono il titolo di Migliore Freezone del Medio Oriente per il Futuro, Migliore Freezone degli Emirati Arabi e Migliore Freezone del Medio Oriente.

La Dubai Airport Freezone è inoltre in possesso della certificazione internazionale ISO per la qualità, il rispetto dell’ambiente, la salute e sicurezza dei lavoratori, la gestione dei sistemi informativi e del servizio clienti.

Nel 2010 la Dubai Airport Freezone si è aggiudicata il Dubai Quality Appreciation Programme, assegnato dal Dipartimento per lo Sviluppo Economico del Governo di Dubai alle aziende che si distinguono per l’adozione di best practice volte al raggiungimento di elevati standard qualitativi.

Informazioni

Ketchum Italia
Elena Bonatti
Tel. 02 62411937
elena.bonatti@ketchum.com 

Tag dell'informativa

Analisi di mercato
Export italiano dicembre 2023
19 febbraio 2024 Export italiano dicembre 2023
Nel 2023 il valore dell’export italiano è rimasto stazionario rispetto all’anno precedente. L’aumento dei valori medi unitari (+5,3%) è stato pienamente compensato da una riduzione, superiore alle attese dei volumi (-5,1%).
Previsioni export italiano di servizi
19 febbraio 2024 Previsioni export italiano di servizi
Secondo il “Focus on” di SACE, nel 2023 l’export italiano di servizi è cresciuto dell’11,2% a € 135 miliardi; per il 2024 è atteso un incremento del 4,6%.
Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
17 febbraio 2024 Turchıa: crescono Aerospazıo e Dıfesa
Negli ultimi dieci anni, l’industria turca dell’Aerospazio e della Difesa è passata dal semplice approvvigionamento alla progettazione e alla produzione.
Previsioni della Commissione europea inverno 2024
16 febbraio 2024 Previsioni della Commissione europea inverno 2024
Secondo la Commissione europea, l'attività economica è cresciuta solo dello 0,5% nel 2023, sia nell'UE che nella zona euro. Le prospettive per il 2024 sono riviste al ribasso allo 0,9% nell'UE e allo 0,8% nell'area dell'euro.
Ismea: export prodotti lattiero caseari
7 febbraio 2024 Ismea: export prodotti lattiero caseari
Nel periodo gennaio - settembre 2023, le esportazioni di formaggi e latticini italiani sono cresciute del 13,7% in valore e poco meno del 5% in volume, trainate dal mercato tedesco (+10% in volume) e dai freschi (+17% in valore).
Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
2 febbraio 2024 Settore calzaturiero: preconsuntivo 2023 e aspettative per il 2024
Area Studi Mediobanca ha pubblicato un report sul settore calzaturiero che, dopo un biennio di crescita a doppia cifra, chiude il 2023 al +2%.
Italia leader nell’industria della pasta
25 gennaio 2024 Italia leader nell’industria della pasta
Secondo un’analisi dell’Area Studi Mediobanca, l’Italia è prima al mondo per produzione di pasta con 3,7 mln di tonnellate (pari al 22,3% del totale).
Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
23 gennaio 2024 Bollettino economico Banca d’Italia gennaio 2024
Alla fine del 2023 l’attività economica mondiale si è ulteriormente indebolita. La produzione manifatturiera ha continuato a ristagnare e la dinamica dei servizi ha perso vigore.
Export italiano novembre 2023
16 gennaio 2024 Export italiano novembre 2023
Tra gennaio e novembre 2023, l’export italiano in valore è aumentato dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
Ismea: export vino primi 9 mesi 2023
15 gennaio 2024 Ismea: export vino primi 9 mesi 2023
Il 2023 del vino è stato caratterizzato da produzione in forte contrazione e riduzione degli scambi internazionali, sia in volume che in valore.