15 aprile 2024

Buone prospettive per l’export di vino italiano

di lettura

Nel 2023 le esportazioni enologiche italiane, che rappresentano più del 20% dell’export totale del settore alimentari e bevande, hanno raggiunto € 7,8 miliardi (in leggera flessione rispetto al 2022).

Buone prospettive per l’export di vino italiano

Secondo il recente “Focus on” di SACE, i vini fermi rossi e rosé guidano la domanda estera di vini italiani (40% dell’export complessivo); nel 2023 hanno registrato una contrazione consistente (-5,5%) attestandosi a € 3,1 miliardi di vendite.

Seguono gli spumanti che sfiorano il 30% delle vendite estere (quasi 10 punti percentuali in più rispetto al 2019) e superano € 2,2 miliardi.

Stabili nel tempo a € 1,7 miliardi le esportazioni di vini bianchi fermi, mentre continua la crescita dei vini frizzanti (+7,5% rispetto lo scorso anno).

Il Veneto risulta la principale regione esportatrice di vini con un peso del 36,3% sul totale vendite oltre confine; più contenuti, ma comunque significativi quelli di Piemonte, e Toscana.

Seguono il Trentino-Alto Adige, l’Emilia-Romagna e la Lombardia, mentre le altre regioni hanno quote di export inferiori: Abruzzo (3%), Puglia e Friuli-Venezia Giulia (2,8% entrambe) e Sicilia (2,1%).

Principali esportatori di vino

Francia, Italia e Spagna, nell’ordine, guidano la classifica dei maggiori esportatori mondiali di vino:

  • Parigi rappresenta oltre il 30% dell’export mondiale di vino
  • Roma si conferma al secondo posto (20,9%)
  • Segue a distanza Madrid (8,1%).

Numerosi paesi hanno un peso che oscilla tra il 3% e il 5%: Cile (4,8%), Australia (3,7%), USA (3,7%),  Nuova Zelanda (3,6%).

Secondo gli analisti SACE, il vino italiano, grazie alla sua qualità e ai prezzi relativamente più contenuti rispetto soprattutto a quelli francesi, ha le potenzialità per incrementare ulteriormente le proprie quote di mercato.

Mercati di destinazione del vino italiano

Il primo mercato di sbocco dei vini italiani nel 2023 sono gli Stati Uniti (22,6% dell’export con € 1,8 miliardi di vendite, in calo del 5,3% rispetto al 2022).

Segue la Germania con € 1,2 miliardi di vendite italiane (15,3% dell’export enologico) e in crescita del 2,7%.

Al terzo posto il Regno Unito con € 843 milioni (quota di export del 10,8% e +4% rispetto al 2022).

Sotto il mezzo milione di euro di export risultano: Svizzera, Canada e Francia, con quote tra il 4% e il 5%.

Il vino italiano ha registrato forti crescite anche in mercati minori ancora poco presidiati, come ad esempio il Kazakistan (+45,6%, a fronte di valori esportati comunque contenuti: € 7,4 milioni) o l’Indonesia (+32,9% rispetto al 2022, a € 6,6 milioni). Cresce anche l’export in Europa: Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Croazia e Serbia.

Previsioni consumi di vino

L’export di vini è atteso crescere nei prossimi tre anni a un ritmo medio annuo del +2,9% che permetterà al settore di superare gli € 8,5 miliardi nel 2026.

I consumi di vino negli USA e nel Regno Unito dovrebbero avere, nel prossimo biennio, una crescita media annua del 2,5% e dell’1,2% rispettivamente.

Stabili invece le previsioni di vendita verso la Germania e la Svizzera (35,4% la quota di mercato italiana).

In Canada (22% la quota di mercato italiana) consumi in aumento del 2,1%.

I consumi sono attesi crescere ampiamente sopra la media in Giappone (+5,9% nel 2024-25 a fronte di una quota di mercato ancora relativamente contenuta) e in Cina, dove la quota italiana si sta incrementando nel tempo (circa +3 p.p. rispetto a tre anni fa).

Fonte: SACE (Focus on Vino)

Le previsioni SACE sono confermate dall’ultimo outlook di Bain & Company sul settore vitivinicolo italiano che prevede una crescita media annua delle esportazioni italiane fra il 3 e il 4% a partire dal 2025.

A trainare la crescita dell’export il Prosecco apprezzato dai consumatori sempre più orientati verso vini leggeri e “facili”. Anche gli altri bianchi cresceranno bene, mentre per i rossi più corposi gli analisti si attendono una complessiva contrazione dei volumi.

Fanno eccezione i rossi super-premium, come i grandi piemontesi e quelli toscani, che continuano a vendere in particolare nei paesi scandinavi e negli Stati Uniti.

Approfondimenti: Export Italia - Consuntivo 2023 >  | Osservatorio del Vino UIV

Analisi di mercato
Export italiano febbraio 2024
22 aprile 2024 Export italiano febbraio 2024
Tra gennaio e febbraio le vendite italiane oltreconfine sono risultate in rialzo dello 0,8%, sul supporto dei valori medi unitari (+1%) e a fronte di un contributo pressoché nullo del dato in volume (-0,2%).
Design economy 2024
19 aprile 2024 Design economy 2024
Il Rapporto Design Economy di Fondazione Symbola fornisce dati e approfondimenti sul comparto del design italiano e sui nuovi trend.
Buone prospettive per l’export di vino italiano
15 aprile 2024 Buone prospettive per l’export di vino italiano
Nel 2023 le esportazioni enologiche italiane, che rappresentano più del 20% dell’export totale del settore alimentari e bevande, hanno raggiunto € 7,8 miliardi (in leggera flessione rispetto al 2022).
Bilancia agroalimentare italiana 2023
8 aprile 2024 Bilancia agroalimentare italiana 2023
Nel 2023 le esportazioni italiane di prodotti agroalimentari hanno registrato una crescita del 5,7% rispetto al 2022, raggiungendo i 64 miliardi di euro (prodotti trasformati 55,3 miliardi, prodotti agricoli 8,8 miliardi).
Proiezioni per l’economia italiana 2024 – 2026
4 aprile 2024 Proiezioni per l’economia italiana 2024 – 2026
Secondo le proiezioni macroeconomiche elaborate dalla Banca d’Italia, il PIL nazionale aumenterebbe dello 0,6% nel 2024, dell’1% nel 2025 e dell’1,2% nel 2026.
Istat: Rapporto sulla competitività dei settori produttivi 2024
2 aprile 2024 Istat: Rapporto sulla competitività dei settori produttivi 2024
Il XII Rapporto sulla competitività dei settori produttivi analizza gli shock che dal 2020 hanno colpito l’economia italiana e valuta le conseguenze sulla performance del sistema e sui comportamenti d’impresa.
Export prodotti cosmetici nel 2023
25 marzo 2024 Export prodotti cosmetici nel 2023
Centro Studi di Cosmetica Italia ha presentato al Cosmoprof Worldwide Bologna 2024 i dati congiunturali e l’andamento dell'export del settore cosmetico nazionale.
Geografia produttiva delle rinnovabili in Italia 2024
21 marzo 2024 Geografia produttiva delle rinnovabili in Italia 2024
Fondazione Symbola racconta il futuro delle energie rinnovabili da qui al 2030 e aggiorna la geografia delle imprese attive nelle filiere del fotovoltaico, eolico, idroelettrico, geotermico e bioenergie.
Export italiano gennaio 2024
20 marzo 2024 Export italiano gennaio 2024
A gennaio il valore dell’export italiano è rimasto pressoché stabile su base annua (-0,2%). L’incremento dei valori medi unitari (+1,7%) è stato compensato da una simile riduzione del dato in volume (-1,8%).
Where to Export Map 2024
15 marzo 2024 Where to Export Map 2024
SACE ha pubblicato un aggiornamento, dedicato alle imprese che guardano alle opportunità provenienti dai mercati esteri, che analizza come si sta muovendo la domanda mondiale.