29 maggio 2023

Dal CMR all’e-CMR

di lettura

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in data 18/04/2023, ha approvato il Disegno di Legge di ratifica con cui anche l’Italia aderisce al Protocollo addizionale alla Convenzione CMR per l’utilizzo della lettera di vettura elettronica.

Image

La Convenzione che regola i contratti di trasporto internazionale su strada si abbrevia generalmente con la sigla CMR, acronimo di Convention des Marchandises par Route.

Stipulata  a Ginevra il 19 maggio 1956, è stata resa esecutiva in Italia con L. 6 dicembre 1960, n. 1521, successivamente modificata con Protocollo di Ginevra del 5 luglio 1978, reso esecutivo in Italia con legge 27 aprile 1982 n. 242 consta di VIII capitoli e 51 articoli.

Il fine perseguito con la Convenzione è quello di regolare in modo uniforme le condizioni del contratto di trasporto internazionale di merci su strada, in particolare i documenti per questo tipo di trasporto e le obbligazioni delle parti coinvolte nel contratto.

La convenzione, fatto salve alcune eccezioni, disciplina “ogni contratto per il trasporto a titolo oneroso di merci su strada per mezzo di veicoli indipendentemente dal domicilio e dalla cittadinanza delle parti, quando il luogo di ricevimento della merce e il luogo previsto per la riconsegna indicati nel contratto sono situati in due Paesi diversi, di cui almeno uno sia parte della convenzione

La convenzione trova anche applicazione nei trasporti combinati a patto che non si verifichino le seguenti condizioni:

  • Trasbordo della merce: la convenzione si applica qualora in un trasporto con più vettori il primo vettore ceda il semirimorchio a un vettore successivo.
  • Rottura di carico: non si ha rottura di carico ad esempio quando l’intero camion o solo il semirimorchio utilizzi un traghetto o venga posto su un carro ferroviario.

Le norme della convenzione devono considerarsi prevalenti rispetto a quelle vigenti nei singoli stati.

Il CMR elettronico (e-CMR), promosso dall'IRU, è stato introdotto nel 2008 tramite il Protocollo Aggiuntivo alla Convenzione CMR ed è entrato in vigore il 5 giugno 2011. Esso, oltre a contenere tutti i dettagli della lettera di vettura cartacea, presenta funzionalità aggiuntive come la possibilità di allegare documenti e foto e l'autenticazione tramite firma elettronica.

In data 18/04/2023, ha approvato il Disegno di Legge di ratifica con cui anche l’Italia aderisce al Protocollo addizionale.

Vantaggi

L'e-CMR ha due vantaggi principali:

  • In termini di costo, la lettera di vettura elettronica rappresenta un miglioramento perché elimina l'uso della carta e consente una migliore e più rapida organizzazione accelerando l'invio e la fatturazione. Inoltre, in termini di trasparenza.
  • Informazioni in tempo reale, dati più accurati e trasmissione automatica dei dati all'azienda.

Applicabilità

Pur mancando i decreti attuativi, l’e-CMR potrà essere utilizzato solo tra gli 11 paesi firmatari qualora il trasporto non attraversi il confine di un paese non firmatario. Ad esempio, un trasporto internazionale in e-CMR è impossibile tra la Bulgaria e la Francia o la Repubblica ceca e la Francia, anche se entrambi sono firmatari del protocollo.

Ad Aprile 2023 i paesi firmatari sono i seguenti:

  • Bulgaria dal 24 settembre 2010
  • Repubblica Ceca dal 14 aprile 2011
  • Danimarca dal 28 giugno 2013
  • Estonia dal 2 novembre 2016
  • Francia dal 5 ottobre 2016
  • Lettonia dal 3 febbraio 2010
  • Lituania dal 7 marzo 2011
  • Paesi Bassi dal 7 gennaio 2009
  • Slovacchia dal 21 febbraio 2014
  • Spagna dall'11 maggio 2011
  • Svizzera dal 26 gennaio 2009

Marco Bertozzi

Altre tematiche
Rincari per il trasporto marittimo su grandi navi
20 febbraio 2024 Rincari per il trasporto marittimo su grandi navi
La direttiva UE 2023/959 ha ampliato l'ambito di applicazione del sistema EU ETS estendendo gli obblighi derivanti dalla direttiva 2003/87/CE alle emissioni prodotte dal trasporto marittimo.
Conseguenze della crisi di Suez
22 gennaio 2024 Conseguenze della crisi di Suez
Il Presidente di Promos Italia, Giovanni Da Pozzo, commenta le conseguenze che la “Crisi di Suez” potrebbe avere sul commercio estero delle imprese italiane e le possibili ricadute sull’economia nazionale e internazionale.
Crolla il traffico container nel Mar Rosso a dicembre
18 gennaio 2024 Crolla il traffico container nel Mar Rosso a dicembre
L'indicatore del commercio Kiel a dicembre 2023 registra le gravi conseguenze causate dagli attacchi alle navi mercantili nel Mar Rosso.
Come promuovere l’industria robotica sui mercati esteri
22 dicembre 2023 Come promuovere l’industria robotica sui mercati esteri
L’industria italiana della robotica ha recuperato rispetto al 2020 e sta vivendo una fase positiva anche grazie alla transizione 4.0.
Voto UE sul nuovo regolamento imballaggi (PPWR)
1 dicembre 2023 Voto UE sul nuovo regolamento imballaggi (PPWR)
La revisione del mercato europeo degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio è essenziale per la competitività e l'innovazione europea e per allineare ambizioni ambientali e realtà industriale.
Come progettare un piano efficace di vendite all’estero?
24 novembre 2023 Come progettare un piano efficace di vendite all’estero?
Il piano di export deve definire: mercati-obiettivo, canali distributivi, segmentazione clienti locali, promozione dell’offerta pensata per canali / buyer persona.
Infoexport: spedizione via mare Italia - USA
19 novembre 2023 Infoexport: spedizione via mare Italia - USA
Che modalità  di trasporto conviene utilizzare per spedire negli Stati Uniti e in Canada 1.000 forni a pellet  (peso di 30 kg), considerando anche la successiva consegna ai clienti?
Interventi a favore delle imprese toscane colpite dall’alluvione
7 novembre 2023 Interventi a favore delle imprese toscane colpite dall’alluvione
Il ministro degli Affari Esteri Antonio Tajani ha coinvolto Cdp, Ice, Simest e Sace per predisporre un intervento a favore delle aziende vittime del maltempo in Toscana.
Shop Circle raccoglie $120 milioni e costruisce il futuro dell’e-commerce
17 ottobre 2023 Shop Circle raccoglie $120 milioni e costruisce il futuro dell’e-commerce
Shop Circle è una società tecnologica italo-inglese leader nello sviluppo e commercializzazione di app per gli operatori dell’e-commerce.
Emilia Romagna: ristori per perdita di reddito per le imprese colpite dalle alluvioni
15 ottobre 2023 Emilia Romagna: ristori per perdita di reddito per le imprese colpite dalle alluvioni
SIMEST gestirà una nuova misura per le imprese esportatrici delle aree colpite dalle alluvioni dello scorso maggio per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza (all. 1 del DL 61/2023).