18 novembre 2016

Crediti Documentari: FCL, LCL e relative combinazioni

di lettura

Si fa riferimento a spedizioni “Less than container load” (LCL) quando la merce viene consegnata al carrier non containerizzata, ma dovrà essere poi spedita a mezzo container, con relativa movimentazione in una  “container freight station” (CFS).

Crediti Documentari: FCL, LCL e relative combinazioni

Si fa riferimento a spedizioni “Less than container load” (LCL) quando la merce viene consegnata al carrier non containerizzata, ma dovrà essere poi spedita a mezzo container, con relativa movimentazione in una  “container freight station” (CFS).

Quando invece la merce viene consegnata al carrier containerizzata, si parla di “Full container load” (FCL) con relativa movimentazione in una “Container Yard” (CY).
Tali indicazioni vengono poi riportate nel relativo documento di trasporto, dove – in linea di massima – FCL ha lo stesso significato di CY e LCL ha lo stesso significato di CFS.
Esistono, di fatto, 4 combinazioni che indicano chi è responsabile per il carico e lo scarico della merce, come la merce è stata consegnata al carrier e come tale merce sarà consegnata a destino:

  • LCL/LCL 
  • LCL/FCL 
  • FCL/LCL 
  • FCL/FCL

LCL/LCL

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce al carrier non containerizzata (separate packages) e il carrier rilascia la merce al destinatario nella stessa forma (separate packages). Con questa formula, il carrier carica la merce di più shipper nel container e scarica la merce dal container destinata a più merchants.

LCL/FCL   

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce al carrier non containerizzata (separate packages) e il carrier rilascia la merce al destinatario in un container pieno. Con questa formula, il carrier carica la merce di più shippers nel container, consegnando tale container a un solo destinatario. Tale combinazione è utilizzata quando un destinatario ha più fornitori (shippers) nello stesso paese. In questo caso, il destinatario è responsabile per lo scarico della merce a destino.

FCL/FCL

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce al carrier in un container e il carrier lo rilascia al destinatario. 

FCL/LCL

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce in un unico container al carrier, che consegna la merce a destino a più destinatari (separate packages). Tale combinazione si utilizza quando lo shipper ha più clienti nello stesso paese.

“Movements” e Crediti Documentari

Di per sé, tali indicazioni non sono motivo di discordanza nell’ambito di una presentazione di documenti a corredo di un credito documentario, a meno che nel documento di trasporto non sia riportata la combinazione LCL/FCL con una indicazione del tipo: “Container  XXXX  is  covered  by  B/L  No.  YYY  and  ZZZ,  and  can  only  be released  to  a  single  merchant  upon  presentation  of  all  multimodal  transport documents/bill of ladings/charter party bills of lading  of  that  merchant.” (cfr D32-E28-G26 ISBP 745 ICC). 

Con tale indicazione, non si consentirebbe al singolo destinatario (applicant nel credito) di ottenere il rilascio della sua merce, se non dietro presentazione di tutti i documenti di trasporto emessi per quel container.
Il motivo per cui si rileva discordanza è che il carrier, da una lato, comunica che consegnerà la merce in un unico container (FCL), ma, dall’altro, attesta che la consegnerà solo dietro presentazione di tutti i documenti di trasporto emessi, non consentendo il ritiro della merce al singolo merchant.

Si ricorda che se in un credito documentario fosse presente una indicazione del tipo: “Bill of lading showing shipment in FCL container”, è necessario far esplicito riferimento al termine FCL. Indicazioni del tipo CY/CY, pur avendo, di fatto, lo stesso significato non rispettano tale richiesta. Si veda ICC Opinion TA817rev.

Si fa infine notare ai beneficiari di crediti documentari che, di recente, soprattutto nei crediti emessi da banche nord-africane vi è spesso la presenza di clausole del tipo: “IN CASE OF CONTAINER SHIPMENT BY LCL,THEN BILL OF LADING MUST NOT MENTION : LCL/FCL NOR CY/CFS NOR CY/CFT” Ciò a voler significare che i compratori, pur in presenza di spedizioni LCL (separate packages) a mezzo containers, non vogliono che nello stesso contenitore venga caricata merce di terzi ma desiderano che il container, pur non FCL, venga consegnato direttamente a loro e non movimentato in una CFS o CFT (Container Freight Terminal)

Domenico Del Sorbo

Tag dell'informativa
Altre tematiche
Expo 2025 si avvicina
24 maggio 2024 Expo 2025 si avvicina
Expo 2025, si terrà a Osaka, in Giappone, dal 13 aprile al 13 ottobre 2025
Raccomandazione della Commissione Europea: EU toolbox contro la contraffazione
14 maggio 2024 Raccomandazione della Commissione Europea: "EU toolbox contro la contraffazione"
Si raccomandano azioni per combattere la contraffazione e proteggere meglio i diritti di proprietà intellettuale, che interessano il 50% del PIL dell'UE.
Dhl Express: 5 nuovi voli settimanali Malpensa - Hong Kong
4 aprile 2024 Dhl Express: 5 nuovi voli settimanali Malpensa - Hong Kong
Dhl Express Italy ha inaugurato il nuovo collegamento diretto, con 5 voli settimanali, tra l’aeroporto di Milano Malpensa e quello di Hong Kong
Corridoi ed efficienza logistica dei territori 2024
3 aprile 2024 Corridoi ed efficienza logistica dei territori 2024
Contship Italia e Srm hanno pubblicato i risultati dell'indagine che analizza le scelte logistiche e l’utilizzo dell’intermodalità e delle clausole Incoterms di 400 aziende di Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.
Brevetti in Europa 2023
19 marzo 2024 Brevetti in Europa 2023
L’indice dei brevetti dell’EPO dimostra che l’innovazione è rimasta solida nel 2023, con aziende e inventori che hanno depositato un numero record di domande di brevetto europeo.
Rincari per il trasporto marittimo su grandi navi
20 febbraio 2024 Rincari per il trasporto marittimo su grandi navi
La direttiva UE 2023/959 ha ampliato l'ambito di applicazione del sistema EU ETS estendendo gli obblighi derivanti dalla direttiva 2003/87/CE alle emissioni prodotte dal trasporto marittimo.
Conseguenze della crisi di Suez
22 gennaio 2024 Conseguenze della crisi di Suez
Il Presidente di Promos Italia, Giovanni Da Pozzo, commenta le conseguenze che la “Crisi di Suez” potrebbe avere sul commercio estero delle imprese italiane e le possibili ricadute sull’economia nazionale e internazionale.
Crolla il traffico container nel Mar Rosso a dicembre
18 gennaio 2024 Crolla il traffico container nel Mar Rosso a dicembre
L'indicatore del commercio Kiel a dicembre 2023 registra le gravi conseguenze causate dagli attacchi alle navi mercantili nel Mar Rosso.
Come promuovere l’industria robotica sui mercati esteri
22 dicembre 2023 Come promuovere l’industria robotica sui mercati esteri
L’industria italiana della robotica ha recuperato rispetto al 2020 e sta vivendo una fase positiva anche grazie alla transizione 4.0.
Voto UE sul nuovo regolamento imballaggi (PPWR)
1 dicembre 2023 Voto UE sul nuovo regolamento imballaggi (PPWR)
La revisione del mercato europeo degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio è essenziale per la competitività e l'innovazione europea e per allineare ambizioni ambientali e realtà industriale.