19 marzo 2024

Brevetti in Europa 2023

di lettura

L’indice dei brevetti dell’EPO dimostra che l’innovazione è rimasta solida nel 2023, con aziende e inventori che hanno depositato un numero record di domande di brevetto europeo.

Brevetti in Europa 2023

Secondo il Patent Index 2023, lo scorso anno l’EPO è stato incaricato di esaminare 199.275 domande di brevetto (+2,9% rispetto all'anno precedente). Nel 2021 la crescita era stata del 4,7% e nel 2022 del 2,6%.

I principali settori che hanno presentato domande di brevetto all'EPO sono stati la comunicazione digitale (comprese le reti mobili), la tecnologia medica e la tecnologia informatica.

La crescita più forte nel 2023, tuttavia, è stata quella dei macchinari elettrici, degli apparecchi, dell'energia (+12,2% rispetto al 2022), che copre le invenzioni relative alle tecnologie di energia pulita, comprese le batterie (+28%). Anche l'attività brevettuale nel settore delle biotecnologie (+5,9%) ha continuato a crescere ulteriormente.

Paesi di origine

 I primi cinque paesi di origine delle domande di brevetto europeo nel 2023 sono stati: Stati Uniti, Germania, Giappone, Cina (che ha raddoppiato le richieste di brevetti rispetto al 2018) e Repubblica di Corea che entra per la prima volta nella top five.

Circa il 43% delle domande totali proveniva da aziende e inventori dei 39 Stati membri dell’EPO, mentre il 57% proveniva da paesi extraeuropei.

Paesi e registrazioni EPO 2023

La Germania è tornata a crescere (+1,4%) lo scorso anno, le aziende francesi hanno invece presentato meno domande (-1,5%).Tra i paesi con oltre 5.000 domande, la crescita maggiore è arrivata da:

  • Regno Unito (+4,2%)
  • Italia (+3,8%)
  • Paesi Bassi (+3,5%)
  • Svizzera (+2,7%)
  • Svezia (+2%).

Tra i paesi europei con oltre 1.000 domande, da segnalare le ottime performance di Finlandia (+9,2%) e Spagna (+6,9%).

Nel 2023, il 23% delle domande di brevetto all’EPO originarie dell’Europa è stato depositato da un inventore o da una piccola o media impresa (meno di 250 dipendenti). Un ulteriore 8% proveniva da università ed enti pubblici di ricerca.

L’EPO ha annunciato nuove riduzioni delle tasse a partire dal 1° aprile 2024 per microimprese, individui, organizzazioni no-profit, università e organizzazioni pubbliche di ricerca.

Le piccole e medie imprese europee possono beneficiare del nuovo Brevetto Unitario che offre agli innovatori un’opzione più semplice ed economicamente vantaggiosa per proteggere le invenzioni in 17 Stati membri dell’UE, in cui un brevetto europeo ha effetto giuridico unitario e può essere fatto valere o contestato davanti al nuovo Tribunale dei brevetti. La protezione unitaria è stata richiesta per il 17,5% di tutti i brevetti europei concessi nel 2023 (più di 18.300 domande depositate).

Fonte: EPO (European Patent Office

Altre tematiche
Dhl Express: 5 nuovi voli settimanali Malpensa - Hong Kong
4 aprile 2024 Dhl Express: 5 nuovi voli settimanali Malpensa - Hong Kong
Dhl Express Italy ha inaugurato il nuovo collegamento diretto, con 5 voli settimanali, tra l’aeroporto di Milano Malpensa e quello di Hong Kong
Corridoi ed efficienza logistica dei territori 2024
3 aprile 2024 Corridoi ed efficienza logistica dei territori 2024
Contship Italia e Srm hanno pubblicato i risultati dell'indagine che analizza le scelte logistiche e l’utilizzo dell’intermodalità e delle clausole Incoterms di 400 aziende di Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.
Brevetti in Europa 2023
19 marzo 2024 Brevetti in Europa 2023
L’indice dei brevetti dell’EPO dimostra che l’innovazione è rimasta solida nel 2023, con aziende e inventori che hanno depositato un numero record di domande di brevetto europeo.
Rincari per il trasporto marittimo su grandi navi
20 febbraio 2024 Rincari per il trasporto marittimo su grandi navi
La direttiva UE 2023/959 ha ampliato l'ambito di applicazione del sistema EU ETS estendendo gli obblighi derivanti dalla direttiva 2003/87/CE alle emissioni prodotte dal trasporto marittimo.
Conseguenze della crisi di Suez
22 gennaio 2024 Conseguenze della crisi di Suez
Il Presidente di Promos Italia, Giovanni Da Pozzo, commenta le conseguenze che la “Crisi di Suez” potrebbe avere sul commercio estero delle imprese italiane e le possibili ricadute sull’economia nazionale e internazionale.
Crolla il traffico container nel Mar Rosso a dicembre
18 gennaio 2024 Crolla il traffico container nel Mar Rosso a dicembre
L'indicatore del commercio Kiel a dicembre 2023 registra le gravi conseguenze causate dagli attacchi alle navi mercantili nel Mar Rosso.
Come promuovere l’industria robotica sui mercati esteri
22 dicembre 2023 Come promuovere l’industria robotica sui mercati esteri
L’industria italiana della robotica ha recuperato rispetto al 2020 e sta vivendo una fase positiva anche grazie alla transizione 4.0.
Voto UE sul nuovo regolamento imballaggi (PPWR)
1 dicembre 2023 Voto UE sul nuovo regolamento imballaggi (PPWR)
La revisione del mercato europeo degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio è essenziale per la competitività e l'innovazione europea e per allineare ambizioni ambientali e realtà industriale.
Come progettare un piano efficace di vendite all’estero?
24 novembre 2023 Come progettare un piano efficace di vendite all’estero?
Il piano di export deve definire: mercati-obiettivo, canali distributivi, segmentazione clienti locali, promozione dell’offerta pensata per canali / buyer persona.
Infoexport: spedizione via mare Italia - USA
19 novembre 2023 Infoexport: spedizione via mare Italia - USA
Che modalità  di trasporto conviene utilizzare per spedire negli Stati Uniti e in Canada 1.000 forni a pellet  (peso di 30 kg), considerando anche la successiva consegna ai clienti?